Carnago - Varese News

Live

Carnago

Il 25 maggio il tour nei 141 comuni sarà qui



Carnago è un paese vitale


da Marco Giovannellion May 25, 2013 at 9:18 AM

Un sindaco interista come Maurizio Andreoli  con Milanello a due passi soffre. “Sono arrivato a Carnago nel 1981 a fare il medico potendo conoscere il paese da fuori, ma anche da dentro e case dei carnaghesi. Dopo due legislature come consigliere e poi assessore nel 2009 sono diventato sindaco. Questo è un paese vitale, anche tranquillo. Ci sono tante realtà che si danno da fare in tante direzioni. Abbiamo perso la vocazione manifatturiera però rimangono nicchie di eccellenza. C’è un tessuto associativo molto forte e attivo. Il dualismo tra il paese e la frazione Rovate spinge a far sempre meglio. Gli abitanti sentono la concorrenza e si attivano. Abbiamo tanti servizi e il fiore all’occhiello è l’asilo nido comunale”.


La Graziella è rinata qui


da Marco Giovannellion May 25, 2013 at 9:33 AM

Avete presente Paolo Bonolis tra le nuvolette che in romanesco si muove con una tazzina del celebre caffè? La macchinetta "A modo mio" è made in Carnago. Così come la nuova Graziella, icona di intere generazioni italiane che uscivano dal periodo del boom economico. Per non dire poi di tutta la gamma dei passeggini della Chicco. Sono solo alcuni dei prodotti usciti dallo Studio Volpi che ha sede qui a Carnago. Una realtà giovane, internazionale e dinamica.

Abbiamo incontrato Gian Mario Volpi, fondatore dell’omonimo studio che si occupa di design, ingegneria e comunicazione. “L’azienda l’ho fondata io nel 1993. Ero un  progettista meccanico e, dopo un’esperienza in Whirlpool e nel settore aeronautico, ho messo a punto alcune competenze e sono partito dal primo cliente, la Philips e da lì poi lo sviluppo di tutto lo Studio. Design, progettistica e comunicazione, le tre tappe dello sviluppo della Volpi. Lavoriamo per aziende anche multinazionali partendo dal prodotto. Dal bisogno di sviluppo realizziamo una ricerca specifica proponendo tutto un percorso che va dalla progettazione fino alla produzione e alla comunicazione. Siamo in venti a lavorare per lo studio a cui poi si aggiungono consulenti. Alla Volpi lavorano un cinese, un francese, uno spagnolo, un coreano con un’età media di 28 anni”


GianMario Volpi e la nuova Graziella

da Marco Giovannelli in sabato 25 maggio 2013 a 11:37

Eccoci arrivati al circolo dove incontreremo ben quattro associazioni
da Marco Giovannelli in sabato 25 maggio 2013 a 12:22



W l'associazionismo Carnaghese
da Marco Giovannelli in sabato 25 maggio 2013 a 12:53

La chiesa di San Bartolomeo
da Marco Giovannelli in sabato 25 maggio 2013 a 13:33


Lavoriamo per il vostro cruscotto

da Marco Giovannellion May 25, 2013 at 1:29 PM

Dietro ogni prodotto c’è molto lavoro e la materia prima è determinante.  Adriano Bottelli, presidente della Chira spa produce nel campo delle materie plastiche per alcuni materiali per il settore auto motive, è l’uomo giusto per capire come nasce un cruscotto. L’azienda è nata nei primi anni Settanta e nel decennio dopo c’è stata una svolta con la creazione di una nicchia specialistica. Il mercato più importante per noi è l’Italia e a seguire la Turchia, la Polonia e la Slovacchia. Una realtà che si sta sviluppando sono i paesi dell’ex Jugoslavia. Con la crisi stiamo diversificando verso il settore degli elettrodomestici. Siamo una quindicina di persone a lavorare anche perché è un lavoro tutto automatizzato dove la parte più importante sono i controlli di produzione”.

Isef: "In autunno assumiamo altri collaboratori"


da Marco Giovannellion May 25, 2013 at 1:15 PM

Le aziende di Carnago dimostrano vitalità e convinzione che la crisi si può superare. Gianluigi Ambrosetti è il presidente della Isef srl che realizza stampaggi a caldo di vari tipi di acciai per settore movimento terra, macchine agricole, nei trasporti pesanti, nella valvole chimico e petrolchimico. “Tutto è iniziato da mio nonno nel 1905 con una utensileria. Negli anni Settanta c’è stata una trasformazione e nel ’76 abbiamo fondato la Isef. Siamo 30 persone a lavorare e ci avvaliamo anche di una serie di sub fornitori che fanno lavorazione meccaniche. A parte un momento di crisi nel 2009 stiamo andando bene soprattutto perché i due terzi della produzione è per l’estero. Se il mercato riprende prevediamo anche nuove assunzioni perché negli ultimi cinque anni abbiamo fatto investimenti importanti per oltre cinque milioni di euro”.

Siamo arrivati al 75% di raccolta differenziata su un territorio di quasi centomila abitanti". A Carnago non potevamo non incontrare Fabrizio Taricco. Attuale presidente del consorzio Coinger, segretario provinciale del Pd, ex sindaco per due mandati che hanno trasformato la cittadina. "Siamo molto soddisfatti del lavoro di Coinger. Il merito dei risultati è soprattutto dei cittadini che in ogni caso apprezzano quanto facciamo. Il punto di forza sono gli amministratori dei comuni che non hanno mai messo la loro appartenenza politica come elemento prioritario. Abbiamo lavorato pensando al bene del consorzio ma soprattutto delle comunità locali. Esperienze diverse con sensibilità e progetti politici diversi sono stati capaci di valorizzare i servizi per il territorio".
da Marco Giovannelli in sabato 25 maggio 2013 a 19:44

 



Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform