Marnate al voto - Varese News

Live

Marnate al voto

  • I tre candidati sindaco fotografati ieri da Emanuele Ceriani. Da sinistra: Marco Scazzosi, Tatiana Spirito e Fernando Morandi

  • Nel 2009 vinse Celestino Cerana su Flavio Castiglioni

  • Ecco i risultati delle due liste nel 2009

  • Candidati: ecco le proposte di @ArtigianiVarese su tasse, credito, appalti, semplificazione asarva.org/2014/04/elezio… #marnatealvoto
  • Iniziamo il nostro giro per il paese

  • Emanuele Ceriani é stato mister preferenze nel 2009 con oltre 500 preferenze. Questa volta non è in lista: "chi mi conosce sa come lavoro per il paese. In questa tornata non ho trovato il progetto che fa per me. Resto a disposizione di chiunque voglia fare il bene di Marnate"

  • Comunciamo con la lista Per Marnate. Marco Scazzosi ha compiuto 53 anni ieri ed è candidato sindaco della lista Per Marnate in continuità con l'amministrazione uscente. È commercialista a Marnate ed è già stato consigliere 1995 al 1999 dal 2000 al 2004 assessore al bilancio con Chierichetti sindaco e assessore al bilancio dal 2004 al 2014 con Cerana sindaco. Esperienza amministativa di lungo corso tenta di salire sulla poltrona più alta del palazzo comunale. Nella foto con i candidati consiglieri Mario Lodoletti, Luigi Luppi e Saveria Caraglia.

  • Il candidato sindaco Marco Scazzosi. Il programma della lista è realizzabile e si basa su quanto fatto in questi anni. Priorità al sociale, alle politiche giovanili, al lavoro e all'occupazione. La novità è l'idea di creare una banca del tempo per mettere ore di volontariato a disposizione degli altri. Vorremmo istituire un ufficio di ascolto per fornire assistenza legale ed amministrativa partendo dalla sapienza del buon padre di famiglia. Vogliamo realizzare gruppi di auto-mutuo-aiuto affinchè persone con gli stessi problemi si incontrino e si diano aiuto reciproco. Sono frutto di un ragionamento nato all'interno del nuovo gruppo.
    Scazzosi sottolinea che la lista si è rinnovata in più del 50% di elementi. Cinque hanno già esperienza e 7 sono nuovi.

  • Lodoletti: ho già un'esperienza amministrativa che metto a disposizione. Sono stato consigliere dal 2000 al 2004 e dal 2004 al 2014 assessore a pubblica istruzione e cultura. Vogliamo continuare a dare servizi e a soddisfare le richieste di scuola e insegnanti sul diritto allo studio partendo proprio dalle loro esigenze. Promuoveremo iniziative che riguardano teatro, musica, pittura. Seguiamo un solco già tracciato e che ci ha dato soddisfazioni. Abbiamo in caldo il progetto di unificazione dei plessi scolastici delle elementari e delle medie ampliando quest'ultima. Nella sede delle elementari che si libererà faremo la biblioteca e la sede delle associazioni.

  • Luppi: ho ricoperto il ruolo di assessore all'ambiente nella giunta uscente. Porto in dote il risultato del rifacimento della piazzola ecologica, la creazione dei due Acquapoint, 22 mila mq di parco all'ex-mulino con area sgambamento cani. Per la Prociv abbiamo creato una sede molto bella e nuova per il gruppo di protezione civile che conta una trentina di volontari e molte specializzazioni. Vogliamo creare gli orti sociali a Nizzolina in uno spazio di 7-8 mila mq. Proseguiremo con la sostituzione delle lampade con i led, wi fi al parco Crespi e in piazza Sant'Ilario. Puntiamo molto sull'incrementazione del verde.

  • Caraglia: sono alla mia prima esperienza amministrativa. Sono agente immobiliare e sono molto attenta all'ambiente e vorrei occuparmene. Il mio impegno è sostenito dalla voglia di fare qualcosa di concreto in particolare per la mia frazione che è Nizzolina. Studieremo la possibilità di realizzare un collegamento viario tra la frazione e il centro per scavalcare la sp 19 che permetterà di collegare i cittadini di Nizzolina con i servizi principali del paese. Questa frazione ha bisogno di servizi.

  • Insieme per Rinnovare è una pura lista civica che accoglie persone di Marnate che vogliono partecipare dandosi da are e far partecipare i cittadini nella gestione del Comune. Il candidato sindaco è Fernando Morandi che incontreremo più tardi. Intanto parliamo con alcuni candidati consiglieri: "Partiremo dal ripristino delle commissioni consiliari per raccogliere i pareri dei cittadini. Ad esempio la commissione edilizia e urbanistica. Vogliamo far rivivere la parte dello statuto che coinvolge i cittadini. L'idea è quella di realizzare una democrazia partecipativa attraverso un dialogo sempre aperto coi cittadini".

  • Paolo Dal Zotto è consulente del lavoro e commercialista: "Sono stato consigliere negli anni '90 e per motivi di tempo e lavoro ho dovuto sospendere questa attività. Ho visto il disinteresse crescente da parte di questa amministrazione e quindi ho deciso di candidarmi per migliorare l'attuale situazione di. Marnate. Voglio trovare forme di risparmio nei costi dell'amministrazione per ripartirli a favore di tutta la cittadinanza con eventuali riduzione di imposte".

  • Gabriella Artico ha 48 anni e fa l'architetto già consigliere comunale e membro della commissione edilizia: "Voglio mettere a disposizione la mia preparazione e le mie conoscenze. Voglio creare qualcosa per Marnate. Non mi interessa criticare gli altri, mi candido per costruire e non per demolire".

  • Alessandro Salmoiraghi è avvocato, vive e lavora a Marnate. Ha 32 anni e intende occuparsi dei servizi sociali. Una delle proposte che sottolinea è lo sportello del cittadino: "sarà punto di raccolta di idee, segnalazioni e richieste dei cittadini che verranno smistate a chi di competenza. L'obiettivo è rispondere entro 30 giorni perchè il Comune è la seconda casa del cittadino".

  • Paolo Ferioli è medico: "cosa faremo? È tutto da inventare. Voglio occuparmi di sogni e fantasie. A parte gli scherzi per me è importante riunire per gruppi di interesse i cittadini nelle commissioni e collegarli all'assessore di riferimento. Non vogliamo fare promesse assurde perchè sappiamo che i soldi sono pochi. I cittadini ci devono dire quali sono le priorità".
  • Sara Liguori è commerciante ed è stata consigliere dal 2004 al 2009: "Nella stesura del programma ho analizzato il settore sport e tempo libero. Bisogna riattivare alcune manifestazioni scomparse negli ultimi due anni come il Palio delle Contrade. Vogliamo collaborare con le società sportive e dare loro sostegno economico. Vorremmo studiare la possibiltà di creare un campo sintetico a Nizzolina e studiare con la Pro Loco un utilizzo migliore dell'area feste di via San Carlo".

  • Tatiana Spirito ha 27 anni ed è la candidata più giovane di questa tornata elettorale. È impegnata nel Servizio Civile nazionale come accompagnatrice di una ragazza non vedente per l'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. Ha diverse esperienze in associazioni di volontariato. Diplomata al lice linguistico di Busto Arsizio, ha fatto esperienze di scambi all'estero e ha studiato filosofia all'università. È alla prima esperienza amministrativa come candidata sindaco del Movimento 5 stelle e da qualche anno si impegna a seguire la politica locale.

  • "Dal 2008 sono attiva nel movimento sia col gruppo di Busto che con i gruppi nati in Valle Olona. Condividiamo molti punti dei nostri programmi e vorremmo lavorare in sinergia con i comuni del Medio Olona per le politiche sovracomunali. La decisione di candidarmi è arrivata per interrompere una continuità che non vedo come qualcosa di positivo e dare un segnale di cambiamento".

    "Vogliamo coinvolgere i giovani e renderli partecipi con il Movimento 5 Stelle perchè è la realtà che sta portando maggiore freschezza e novità nella politica italiana".

  • Vito Urso è architetto: "sentiamo l'esigenza di coinvolgere i cittadini nelle scelte urbanistiche del paese. Secondo noi non si è ascoltato nessuno: ci sono opere da completare come i marciapiedi in centro, rotatorie, dissuasori di velocità. Attenzione alla sostenibilità ambientale anche attraverso un piano dell'illuminazione a led, incentivi per chi installa impianti di recupero dell'acqua piovana e per altri progetti virtuosi".

  • Riccardo Turconi: "vogliamo far tornare le persone alla terra e all'origine della vita con gli orti urbani. La cementificazione selvaggia e l'industrializzazione hanno interrotto il legame tra la terra e l'uomo. Seguendo auesto ragionamento vogliamo sviluppare la rete dei gruppi di acquisto solidale come strumento che puó far risparmiare qualche soldo alle famiglie di Marnate".

  • Oscar Posca: "Nella lista porto competenze in ambito scolatico. Sono presidente del consiglio d'istituto del l'Istituo Comprensivo Parini che conta più di 600 alunni. Vogliamo dare maggiore attenzione ai ragazzi alle famiglie che hanno difficoltà sociali ad esempio mettendo a disposizione ausiliari esterni che possono aiutare questi giovani e le loro famiglie. Servono risorse economiche che si possono trovare, serve la volontà. Inoltre puntiamo su percorsi protetti per arrivare a scuola a piedi o in bicicletta, evitando di intasare la viabilità".

  • Anna Maria Bracco: "vorrei portare in Comune un nuovo concetto di socialità che non guardi solo ai giovani ma anche agli anziani attraverso l'organizzazione di feste, corsi, eventi sportivi in piazza. L'idea che deve passare è che in ogni luogo è possibile socializzare e fare sport in maniera conviviale. Basti pensare alle società orientali: li fanno tai chi qui proponiamo la Belle Dance".

  • Fernando Morandi ha 57 anni ed è candidato sindaco della lista civica "Insieme per Rinnovare" ed è alla terza esperienza amministrativa. È stato consigliere di maggioranza negli ultimi due mandanti. Viene dall'esperienza democristiana degli anni '80 ed è stato l'ultimo segretario del Partito Popolare ai tempi di Martinazzoli. Oggi si candida a sindaco per la prima volta: "lo faccio per una richiesta che viene dai cittadini, c'è stata una pesante involuzione negli ultimi 5 anni a partire da un arroccamento nel palazzo degli amministratori". Morandi sottolinea la mancanza di rappresentanza a partire dall'aoilizione delle commissioni: "vogliamo riaprire la casa dei cittadini con trasparenza, onestà e spirito di servizio per il paese. Non abbiamo secondi fini e ci siamo dati un codice etico che è visibile sul sito del gruppo. Non più di due mandati per gli assessori ma vogliamo estenderlo anche ai consiglieri. Serve l'agevolazione del ricambio generazionale per non fossilizzarsi e non avere la neessaria apertura mentale che serve a fare passi in avanti. Poi non c'è da stupirsi se emergono nuovi movimenti di protesta". Il punto forte che sottolinea Morandi: "istruzione e mondo giovanile sono al centro del nostro programma, vogliamo intraprendere iniziative contro il disagio. Dobbiamo dare un senso civile ai ragazzi proseguendo quello di buono che c'è in paese come i giovani in 3d o la Casa di Alice, quelli della festa della musica di Nizzolina. La voglia c'è ma va coltivata e ampliata".

  • Chiudiamo qui la nostra diretta da Marnate

Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform