Viggiù - Varese News

Live

Viggiù

Il tour sarà qui il 22 giugno


La bella Villa Borromeo
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 16:18

Antonio Banfi è il vicesindaco di Viggiù, assessore al bilancio, al personale e al patrimonio dal 2009. Il sindaco Sandy Cane è oggi assente per un corso e parliamo con lui: "Il paese è molto antico e il nome viene dal latino Vicus Iuli (luogo di Giulio). I viggiutesi sono orgogliosi delle loro origini e tradizioni e ne portano la memoria storica - racconta - il lato negativo è la cocciutaggine che, dipende dai casi, puó essere un pregio e un difetto". È comunque una comunità aperta che ha accolto molti siciliani, mantovani e veneti che sono venuti qui negli anni. Di recente sono arrivati i cinesi che hanno aperto la prima attività. Molti hanno scelto di vivere qui per motivi di frontalierato. Il paese è gemellato con San Fratello e con Barre, cittadina del Vermont (Usa) che ha ospitato molti viggiutesi immigrati a partire dall'800.
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 12:48

Nel Museo dei Picasass
da redazione in sabato 22 giugno 2013 a 18:23

Un'altra bellissima corte in legno, nel centro storico. La chiamano la Curt di gabela
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 15:43

La canzone che ha reso famosi i pompieri di Viggiù...pompa su, pompa giù...
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 13:35

Entriamo al museo Butti. Enrico Butti è uno scultore viggiutese nato nel 1847 da una famiglia di picasass (come chiamano gli scalpellini). Ha insegnato scultura a Brera per 20 anni. Ha esposto a Parigi dove ha vinto diversi premi ed è l'autore dell'Alberto da Giussano che campeggia in piazza Monumento a Legnano. Altre opere sono il monumento ai caduti di Varese ora in piazza Repubblica e quello di Gallarate in piazza Risorgimento.
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 10:40

Siamo al Mulino dell'Olio che esiste dal 1860 circa per volere dell'avvocato Diotti del Basso Varesotto dove aveva terreni che irrigava anche grazie alla convogliatura di aueste acque. Nasce come macina per la spremitura delle noci dalle auali si ricavava l'olio per le lanterne. In un secondo momento divenne una macina per la farina. Il mulino è ancora intatto e oggi è uno spazio per eventi gestito da Patrizia Casillo. Qui si organizzano matrimoni, meeting e anniversari. Sono qui da 20 anni e l'hanno ristrutturato seguendo i criteri della bioarchitettura.
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 11:31

Francesco Rizzi è il bibliotecario di Viggiù. La biblioteca, fondata nel 1972, è ospitata all'interno del laboratorio del maestro scultore viggiutese Enrico Butti. Nello stesso parco ci sono due musei: uno dedicato al Butti e uno per gli scultori del '900. Rizzi ci dice che a Viggiù leggono più gli adulti che i ragazzi, più le donne che gli uomini e sono molti gli svizzeri che vengono qui. In media la biblioteca presta 6500 libri all'anno.
da orlando.mastrillo in sabato 22 giugno 2013 a 10:35

Offerto da ScribbleLive Content Marketing Software Platform